MENU

FOCUS | Beatrice’s “L(‘)oro”. Interview with Beatrice Bresolin ENG/ITA

DANCE ON DISPLAY | “Canova Walk. Choices” by Base...

31 luglio 2022 Commenti disabilitati su DANCE ON DISPLAY | “Scrivere lettere è sempre pericoloso” by Marco D’Agostin Views: 110 News, Photo Gallery, Photo Gallery | Riccardo Panozzo

DANCE ON DISPLAY | “Scrivere lettere è sempre pericoloso” by Marco D’Agostin

ENGLISH |  Operaestate Danza – Dedicated to Canova | “Scrivere lettere è sempre pericoloso” (“Writing letters is always dangerous”) by Marco D’Agostin. |We are handed a letter in a sealed envelope. Two large checked tablecloths have been outstretched on the cloister’s grass, evoking open air breakfasts and picnics on the lawn. On these have been placed a jug, cups and crystal glassware. The first musical notes is the signal; we are now allowed to open the envelope with eager, inquisitive hands. We immerse ourselves in reading the contents which, like a diaphanous thread, connects us to the emotion of a present elsewhere, to a past already about to return, to the whispers of persons unseen. A few paces from us, inside the museum’s hallways and archives, repose Canova’s works as well as his collection of letters. A simple gesture, the opening of an envelope to reveal its concealed epistle, connects us, via our imagination, to the countless times that Canova must have gone through the same repertoire. The intimacy of our vision is then colonised by real performers in the flesh and our lucid dream dissolves.

The story is told here through the images of Riccardo Panozzo.

A.T.

English translation by Jim Sunderland

Photo-gallery by Riccardo Panozzo

 

  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo
  • Operaestate Danza 2022 | "Scrivere lettere è sempre pericoloso" by Marco D'Agostin. Photo by Riccardo Panozzo

ITALIANO | Operaestate Danza – Dedicato a Canova | “Scrivere lettere è sempre pericoloso” di Marco D’Agostin | Ci viene consegnata una lettera in busta chiusa. Sull’erba del chiostro sono sdraiate due grandi tovaglie a quadretti, che evocano colazioni all’aperto e pic-nic sui prati. Sopra le stoffe ci sono dei bicchieri di vetro trasparente, una brocca e delle tazze. Appena la musica inizia, siamo autorizzati ad aprire la busta Con mani avide, curiose ci immergiamo nella lettura che, come un filo sottile ci collega all’emozione di un altrove presente, ad un passato già stato in procinto di tornare, a dei sussurri di persone invisibili. A pochi metri da noi, dentro le sale del Museo e nei suoi archivi, ci sono le opere di Canova e i suoi epistolari. Un semplice gesto, aprire una busta per leggerne la lettera contenuta, ci collega infinite volte ad un gesto che immaginiamo anche di Canova. L’intimità della nostra immaginazione si popola di performer in carne e ossa e il nostro sogno lucido si rompe.
Qui sopra il racconto per immagini di Riccardo Panozzo.

A.T.

Foto di Riccardo Panozzo

Tags:

Comments are closed.