MENU

EDN Atelier | From Audience to Dancers. Interview with...

Leeds Beckett University Team | Review: “Local/Not Easy” by...

1 settembre 2018 Commenti disabilitati su La stanza di Carla | “Pillole” in ordine sparso Views: 353 La stanza di Carla, News, Posts, Read, Reviews, Senza categoria

La stanza di Carla | “Pillole” in ordine sparso

A BMotion finito, ancora qualche considerazione “in gocce”, in ordine
sparso:

Oro. L’arte di resistere di Francesca Foscarini. Photo by Riccardo Panozzo

“ORO. L’ARTE DI RESISTERE” di Francesca Foscarini: Un plauso a tutti i danzatori che di anno in anno, con direzioni e coreografie diverse, crescono anche nell’interpretazione attoriale.

“ORO. L’ARTE DI RESISTERE” by Francesca Foscarini: A plaudit to all the dancers who, year after year, under different managements and with different choreographies, grow in terms of their acting performance, too.
—————————–

siro-guglielmi-photo by operaestate

“ONE” di Siro Guglielmi: Siro Guglielmi ha danzato la propria fisicità, senza cercare delle motivazioni per farlo, piacevolmente, in libertà, coi soli limiti di uno spazio forse non sufficiente per la sua azione.

“ONE” by Siro Guglielmi: Siro Guglielmi danced his own physicality, without looking for reasons to do so, pleasantly, free, limited only by a space that, perhaps, wasn’t sufficient for his action.
————————–


“BENVENUTO UMANO” di Collettivo Cinetico: Tocca a noi stare al passo con l’evoluzione e la ricerca contenutistica e formale del Collettivo Cinetico? Vanno troppo veloci ed è difficile stargli dietro. In questa occasione le componenti erano davvero molte: spettacolarmente ottimo, complicato da comprendere appieno e condividere.

“BENVENUTO UMANO” by Collettivo Cinetivo: Is it our job to keep up to date with the evolution and the research of content and style of the Collettivo Cinetico? They go too fast and it’s hard to keep up with them. In this case, the elements really were many: excellent in terms of the performance, difficult to understand fully and to share.
—————————–

Blanks di Ingrid berger Myhre. Photo di Roberto Panozzo

“BLANKS” di Ingrid Berger Myhre: Operazione di ricerca decisamente diversa dal Collettivo, con un risultato di ironica leggerezza e di positività. Mi ha lasciato, però, la sensazione che ci sia qualcosa di solo abbozzato e non del tutto risolto.

“BLANKS” by Ingrid Berger Myhre: A research procedure that is decidedly different from that of the Collettivo, resulting in ironic levity and positivity. It left me, however, with a feeling of something that was merely drafted and not quite completed.
———————————-

“Still” di Daniele Ninarello. Photo di Riccardo Panozzo

“STILL” di Daniele Ninarello: L’assenza di Daniele Ninarello in scena avrebbe gravato gravemente sul risultato finale. Bravo Daniele.

“STILL” by Daniele Ninarello: The absence of Daniele Ninarello would have weighed down critically on the final result. Well done, Daniele.
———————————–

“Compass” di Simone Aughterlony. Photo di Riccardo Panozzo

“COMPASS” di/by Simone Aughterlony-Saša Božić-Petra Hrašćanec: Mah!
———————————–

Yaara/Ido/Andrea’s dances- photo by Operaestate

Yaara’s Dances|Ido’s Dances|Andrea’s Dances: Gli appuntamenti quotidiani col terzetto, all’aperto, sono stati sempre un piacevole intermezzo. E’ stata una bella novità di questa edizione.

Yaara’s Dances|Ido’s Dances|Andrea’s Dances:The daily engagements with the trio, out in the open air, have always been a pleasant intermission. It was a nice new addition to this edition.

Translated by Elena Baggio

Tags: ,

Comments are closed.