MENU

Leeds Beckett University Team | Review: “Benvenuto Umano” by...

"Local/Not Easy" by Iris Erez. Photo by Riccardo Panozzo

The body as an archive | “Local/Not easy” by...

26 agosto 2018 Commenti disabilitati su La stanza di Carla | “Opus” di Christos Papadopoulos Views: 248 La stanza di Carla, News, Posts, Read, Reviews

La stanza di Carla | “Opus” di Christos Papadopoulos

ITA/ENG
E sì che credevo di aver imparato a non crearmi aspettative! Ma da
Christos Papadopoulos qualcosa sì, me l’aspettavo! Il suo lavoro visto due anni fa aveva lasciato il segno ed ero preparata a godermi la serata. In effetti il lavoro mi è piaciuto: precisione di costruzione, nitore, elegante bianco e nero, movimenti curati millimetricamente, bei danzatori, in particolare il violino (o viola che fosse). Ma fino alla fine, incurante di qualche stridore troppo prolungato, ho aspettato un’emozione, un coinvolgimento che non sono arrivati.

Mentre scrivo manca un giorno e mezzo alla conclusione di BMotion Danza e mi chiedo se per me non sia un’edizione delle attese disattese.
—————————–
I thought I had learned not to create expectations! But from
Christos Papadopoulos I had some expectations! His work, seen two years ago, had left its mark and I was ready to enjoy the evening. In fact, I liked the work: precision of construction, clean, elegant black and white, millimeter-tended movements, beautiful dancers, in particular the violin (or viola…). But up to the end, careless to some too prolonged screeching, I waited for an emotion, an involvement that did not arrive.

While I’m writing BMotion Danza Festival is going to end and I wonder if for me this is an edition of disregarded expectations.

Tags: ,

Comments are closed.