MENU

#dancecompanion2017 | «Stabat Mater» di Hilde Elbers

Praticare danza durante BMotion 2017: il punto di vista...

18 settembre 2017 Commenti disabilitati su #dancecompanion2017 | «Candy’s Camouflage» di Chris Haring Views: 93 News, Posts

#dancecompanion2017 | «Candy’s Camouflage» di Chris Haring

Cos’è #dancecompanion?

Ritorna per il secondo anno l’iniziativa nata nell’edizione 2016 di BMotion danza, tutta dedicata al pubblico della danza, sviluppatasi nell’ambito del progetto europeo Pivot Dance e in collaborazione con il corso triennale del Balletto di Roma: 14 giovani danzatori sono diventati speciali accompagnatori nelle giornate di #bmotiondanza2017, invitando gli spettatori ad assistere insieme alle rappresentazioni di danza in programma e a discutere e condividere le rispettive impressioni subito dopo gli spettacoli. Gli stessi accompagnatori sono stati chiamati anche a riflettere, in veste di artisti, sugli spettacoli e darne un feedback sul nostro blog attraverso la creazione di un profilo dello spettatore, che rifletta il punto di vista del pubblico, e un profilo del danzatore che rifletta più il punto di vista di come un artista usufruisce lo spettacolo.

Credits foto: Riccardo Panozzo per Operaestate Festival 

  • Chris Haring Liquid Loft_CandysCamouflage_ph.R.Panozzo 01
  • Chris Haring Liquid Loft_CandysCamouflage_ph.R.Panozzo 02
  • Chris Haring Liquid Loft_CandysCamouflage_ph.R.Panozzo 08
  • Chris Haring Liquid Loft_CandysCamouflage_ph.R.Panozzo 018
  • Chris Haring Liquid Loft_CandysCamouflage_ph.R.Panozzo 020

«Candy’s Camouflage» di Chris Haring – 24 AGOSTO 2017 @Teatro Remondini – Bassano 

Profilo spettatore

Tre donne in scena, tre sguardi che si interscambiano tra schermo e palcoscenico; precisione, esattezza e ricerca del dettaglio è ciò che colpisce l’occhio dello spettatore. La tridimensionalità dei corpi e degli oggetti in scena è accessibile allo spettatore mediante l’uso continuo di cineprese che trasformano il palco in una regia. “Quegli occhi luminosi nello schermo della fotocamera hanno suscitato in me un senso di enorme profondità”.

Profilo danzatore – spettatore

Qual è il gesto che ti è rimasto più impresso/che è stato più rappresentativo? |  Il momento in cui la telecamera è puntata davanti le due ragazze riprendendo da vicino il loro urlo.

In che modo lo spettacolo che hai visto è per te “contemporaneo”? | Perché mediante l’uso di uno strumento tecnologico (quale la telecamera) lo spettatore si sente coinvolto e trasportato all’interno dello spettacolo.

Dance Companion: Chiara Bertuccelli, Roberta Pellegrino, Sofia Magnani

________

ARTICOLI CORRELATI

 

Tags: , , , , ,

Comments are closed.