MENU
giorgia-nardin_season

#dancecompanion | «Season» by Giorgia Nardin

Dancing Museums: on the way to a multi-inclusive space

tortorelli

15 settembre 2016 Commenti disabilitati su #dancecompanion | «D NO BODY» by Dario Tortorelli Views: 1505 Dance Companion, News

#dancecompanion | «D NO BODY» by Dario Tortorelli

Cos’è #dancecompanion?

Una nuova iniziativa dedicata al pubblico della danza, sviluppatasi nell’ambito del progetto europeo Pivot Dance e in collaborazione con il corso triennale del Balletto di Roma: 14 giovani danzatori sono diventati speciali accompagnatori nelle giornate di #bmotion2016, invitando gli spettatori ad assistere insieme alle rappresentazioni di danza in programma e a discutere e condividere le rispettive impressioni subito dopo gli spettacoli. Gli stessi accompagnatori sono stati chiamati anche a riflettere, in veste di artisti, sugli spettacoli e darne un feedback sul nostro blog attraverso la creazione di un profilo dello spettatore, che riflette il punto di vista dello spettatore, e un profilo del danzatore che rifletta più il punto di vista di come un artista usufruisce lo spettacolo.

dance companion

 

«D NO BODY» di DARIO TORTORELLI | 28 AGOSTO 2016 @Museo Civico – Bassano 

Profilo spettatore

Un viaggio tra confusioni di genere, claustrofobia e spazi condivisi. Allo spettatore viene data la possibilità di percepire lo spazio performativo sotto diversi punti di vista. Lo spettatore si sente parte della performance, osservata da un pubblico figurato dagli occhiali poggiati per terra. Per un lungo lasso di tempo non capisce quale sia il genere della performer che, dopo un lungo striptease, durato per tutto lo spettacolo, si mostra palesemente al pubblico curioso e coinvolto. Il momento catartico dura un attimo, subito la danzatrice scompare dalla scena, lasciando al pubblico domande irrisolte e risposte certe.

Profilo danzatore – spettatore

Descrivi il lavoro in tre parole |  Catarsi, show, punti di vista.
Che sensazione ti è rimasta alla fine dello spettacolo? | Un senso di liberazione per la curiosità risoltasi alla fine e di divertimento.
Se avessi la possibilità di confrontarti con il coreografo e/o i danzatori cosa chiederesti? |  Al coreografo: perché hai scelto di utilizzare il suono ripetuto all’interno del casco della performer? E inoltre: come hai lavorato sullo spazio?
Qual è il punto di forza dello spettacolo? |  Il fatto che riesca a suscitare una forte curiosità nello spettatore tenendolo sempre col fiato sospeso.

 


(English version)

What is #dancecompanion?

A new way to involve the dance audience inside of the european project  Pivot Dance and in collaboration withe the three-years contemporary  dance course of Balletto di Roma: 14 young dancers became special “companion” during #bmotion2016, inviting the audience to see the show together with one fo them and to discuss about it at the end. The companion also gave us a personal feedback on the shows from the point of view of the dancers/artist.

 

«D NO BODY» by DARIO TORTORELLI | 28th August 2016 @Museo Civico – Bassano 

Viewer Profile

A journey through gender confusion , claustrophobia and shared spaces . The viewer is given the opportunity to perceive the performance space from different points of view . The viewer, observed by a lot of glasses resting on the ground, feels he is part of the performance. For a long period of time ne doesn’t understand what is the gender of the performer who , after a long striptease , lasted throughout the show , fibra clarity to the curious and involved public. The cathartic moment lasts a moment , once the dancer disappears from the scene , leaving the audience with unresolved questions and certain answers.

Dancer-viewer profile

Describe the performance in 3 words | Catharsis, show, points of view.
Which sensation lasted in you after the vision of the show? | A sense of liberation for the curiosity resolved eventually and fun.
If  you had the possibility to have a discussion with the choreographer and / or dancers, what would you ask? | For the choreographer : Why did you choose to use the repeating sound inside the helmet of the performer? Furthermore, how did you work on space?
In your opinion, what is the strong element of this show ? | The fact that it manages to elicit a strong curiosity in the viewer with bated breath.

Dance Companion:  Vittoria Caneva e Yuri 

tortorelli

READ MORE:

Tags: , , , , ,

Comments are closed.