MENU

BClass 2017 | Hilde Elbers – eng/ita

Anna Sokolow

#Dancingwomen: il corpo liberato | the liberated body ...

25 agosto 2017 Commenti disabilitati su Dance in a nutshell – Danza in pillole | Stabat Mater by Pablo Leyton & Dance Well Views: 1016 Dance Well, News, Projects, Reviews

Dance in a nutshell – Danza in pillole | Stabat Mater by Pablo Leyton & Dance Well

Il testo originale in italiano è disponibile sotto quello inglese

Pitch-dark. Packed hall. Part of the audience sits on the floor in the center of the little church, within a taped-off a hexagonal space. A dim neon glow reveals bodies, their faces hidden by monochrome paper masks. The effect is strange yet vivid: alien statues, chessboard pieces waiting to move; immobile pawns under the altar piece angel. Suddenly the silence is sundered by a buzzing that screams. One by one the performers remove their masks and, with head bowed low and eyes on the ground, advance towards the audience. They are males and females of all ages. In the semi-darkness they fill the empty space, with rhythmic steps and pauses that are filled with an intensity through glances thrown and maintained in absolute concentration. The group, as synchronous and compact as a Greek chorus, raise-up something, or someone: it’s an old man, tall and stout.

Then they surprise us with the unselfconsciousness of an time-honoured gesture: they undress each other, carefully unbuttoning each other’s shirts, revealing the natural lustre and vitality of bare skin. Backs, torsos and legs appear that had been covered by anonymous clothes. Then swimsuits are unveiled, jaunty and joyous.

With a perfect ritualistic and symbolic gesture, Eva — one of the performers — knots together the cast-off shirts and trousers. She stretches and fastens those clothes with a pain, a passion, a love that illuminates everything.

The chorus assembles under the altar in a pose that is a playful and colourful epiphany, without pain, raised towards the sky by a disco dance rhythm. The audience is delighted, the critics likewise.

Operaestate Festival | August 23 2017, Bassano del Grappa, Chiesetta dell’Angelo
STABAT MATER -L'alleanza dei corpi
Choreography: Pablo Leyton
Performers: Dance Well project
  • "Stabat Mater" by Pablo Leyton & Dance Well
  • Stabat Mater by Pablo Leyton & Dance Well

ITALIAN VERSION

Buio pesto. Sala gremita. Parte del pubblico è stata fatto sedere al centro della Chiesetta, sul pavimento, dentro ad un perimetro esagonale delimitato con lo scotch. Una tenue luce al neon svela dei corpi con volti coperti da mascheroni monocromi di carta. L’effetto è straniante ed icastico insieme: statue aliene, pezzi di una scacchiera muta, in attesa di una mossa; pedoni immobili, di spalle alla Pala dell’Angelo sopra l’altare. Il silenzio è perforato da un brusio che si fa urlo. Uno ad uno i performer si sfilano la maschera e, a capo chino, con lo sguardo fisso verso il basso, muovono verso il pubblico. Sono uomini e donne, di tutte le età. Nella semioscurità si spandono nello spazio, con una camminata ritmata da pause riempite dall’ intensità di sguardi lanciati e mantenuti in una concentrazione assoluta. In gruppo, sincroni e compatti come un coro del teatro classico, sollevano qualcosa, qualcuno: è un uomo anziano, alto e corpulento. Poi, ci sorprendono con la naturalezza di un gesto antico: si spogliano l’un l’altro, sbottonandosi a vicenda la camicia, con delicatezza, scoprendo la lucentezza autentica e viva della pelle. Appaiono schiene, torsi, gambe, prima coperti da anonimi vestiti. Emergono costumi da bagno, sgargianti e allegri.

Con un gesto perfetto, rituale, simbolico, Eva –una delle performer – annoda insieme le camicie e i pantaloni che sono appena stati sfilati. Stringe e allaccia quei vestiti con un dolore, una passione, un amore che illuminano ogni cosa. Il coro si assembra sotto l’altare in una posa che è epifania giocosa e colorata, senza dolore, sollevata verso il cielo da un ritmo dance. Pubblico in festa e la critica pure.

Operaestate Festival | August 23 2017, Bassano del Grappa,Chiesetta dell'Angelo     
STABAT MATER
Coreografia: Pablo Tapia Leyton
Danzatori: progetto Dance Well
Musica: AA.VV

 

Tags: , ,

Comments are closed.